Minibasket
31 Ago
Maurizio Liberati

Un insieme di “regole magiche” per migliorare o definire l’educazione sportiva e renderci sempre di più degli atleti 365 giorni all’anno.

Qualche consiglio anche per i più grandi

Puntualità

Rispettare gli orari dell’allenamento significa rispettare i tuoi compagni, il tuo coach, la tua Società. Arrivare puntuale significa essere pronti almeno 10 minuti prima  dell’inizio della sessione giornaliera o rispettare l’appuntamento dato prima delle partite.

Concentrazione

Allena la tua concentrazione ogni giorno durante il tempo dell’allenamento, ascolta, comprendi, partecipa ed esegui ogni indicazione, anche quello ti aiuterà a diventare un giocatore migliore.

Organizza il tuo tempo

Se vuoi fare sport, devi riuscire a organizzare il tuo tempo. Ogni settimana conosci i tuoi impegni con l’Olimpia fai in modo che questi in nessun maniera intralcino lo studio o le altre attività che devi o ti piace fare, cosi da poter partecipare a tutti gli allenamenti o alle partite sereno e concentrato.

Non esiste impegno che possa fermare la tua voglia, ma rispettare i doveri significa crescere.

Rispetto dei ruoli

Tu sei un giocatore e hai il diritto ad avere una società presente nell’organizzazione e un coach capace e pronto a insegnarti o a rispondere ai tuoi dubbi tecnici e non, ma ricorda, i ruoli non vanno mai confusi, se hai “tempo” per pensare a come allenare o come organizzare la tua squadra, significa che non stai dedicando il 100% delle tue risorse per fare il giocatore!

Arbitri

L’arbitro è un elemento necessario alla competizione, come il campo, i canestri e la palla. Sbaglierà, stanne certo, perché anche lui come te sta imparando e crescendo ogni giorno.

Ma nessuna carriera sportiva è stata determinata da un fischio arbitrale e in particolare nella pallacanestro, nessuna vittoria e nessuna sconfitta. Quindi gioca, accetta la decisione, e pensa alla prossima azione!

Rispetto del proprio corpo

Ogni atleta piccolo o grande che sia deve necessariamente rispettare il proprio corpo perché sarà lui a determinare la qualità della sua prestazione e la capacità di giungere alle vittorie o aumentare l’impegno dopo le sconfitte!

Mangia bene, bevi molta acqua, dormi il necessario e risposati, e sarai sempre al 100% delle tue possibilità!

Rispetto delle regole

rispetta le regole che ti sono date dall’allenatore, anche quelle che al momento non comprendi, alcune servono a te direttamente, altre al Coach stesso altre alla squadra e altre ancora alla serena convivenza con i tuoi compagni, ma il fine di ognuna di loro sarà sempre la tua crescita tecnica e psico-fisica.

Divertimento

questa l’abbiamo messa per ultima ma solo perché è alla base di ogni attività sportiva, fa da cuscino a tutto quello che abbiamo detto sopra e da fondamenta per il tuo sviluppo! Divertiti, gioca, suda, partecipa attivamente agli allenamenti e piangi o ridi dopo le partite…

Emozionati…questo è lo sport, questa è la pallacanestro… e sarà il suo insegnamento più grande!

 

“C’è un circolo virtuoso nello sport: più ti diverti più ti alleni; più ti alleni più migliori; più migliori più ti diverti”
(Pancho Gonzales).


 ….e qualche “regola” anche per i più “grandi”

Puntualità: aiutaci ad insegnare a tuo figlio la puntualità, permettici di averlo per il massimo del tempo disponibile, te ne sarà grato lui e noi.

Organizza il tuo tempo: crediamo fermamente che ogni ragazzo sia in grado di gestire ogni suo impegno, ma anche questo richiede all’inizio “allenamento” qualche sforzo e comprensione. Condivi con noi le eventuali difficoltà ed insieme troveremo una soluzione.

Rispetto dei ruoli: tuo figlio gioca, noi organizziamo ed alleniamo a te spetta il compito più “semplice”: tifare, incitare e soffrire insieme a tutti noi per vittorie o sconfitte.

Partecipa ad ogni partita, condividi questo tempo con gli altri genitori serenamente ed in allegria, evita di “andare oltre”, e tutti noi, tuo figlio compreso te ne saremo grati.

Arbitri: l’arbitro è un elemento necessario alla competizione, come il campo, i canestri e la palla. Sbaglierà, stanne certo, perché anche lui come il tuo cucciolo sta imparando o comunque sbaglia sempre in massima buonafede.

Il basket non è il calcio, un fischio sbagliato non determina un gol, ed un canestro si recupera sempre!

Rispetto del proprio corpo: aiuta il ”tuo piccolo atleta” a rispettare il proprio corpo, consiglialo su cosa mangiare, quanto bere e cosa bere, fallo dormire quando è necessario, e ricordagli di riposare. Lui e il suo corpo te ne saranno per sempre grati.

Rispetto delle regole: rispetta le regole, rispetta il coach, rispetta la società.

Tra i motivi per cui ci “hai scelto” ci deve necessariamente essere il rispetto che provi per noi umanamente e moralmente. Fidati delle nostre scelte o decisioni, le prenderemo sempre con massima serietà e rispetto.

Divertimento: divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! Divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti! divertiti!….e divertiti insieme a noi!

Ci sono due cose durature che possiamo lasciare in  eredità ai nostri figli: le radici e le ali”
(William Hodding Carter II)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X